venerdì 18 maggio 2012

Ripropongo #02: biscottini al cocco

Visto e considerato lo stato imbarazzato (e imbarazzante) del mio intestino da dieci giorni a questa parte, è da un po' che sogno  - anche da sveglia - di assaporare qualcosa di dolce e appagante per il palato. Tipo pane e nutella, tanto per dirne una. Vien da sé che non sto neppure assecondando la mia voglia di preparare torte (anche se ho promesso a Girogiò una crostata all'uva nel weekend, e manterrò la parola giurin giurello) perché poi non posso mangiarle! Ieri sera, però, mi è venuto in mente che la neonata rubrica "Ripropongo" langue decisamente, dal momento che da quando l'ho inaugurata è rimasta con un unico post solo soletto; allora ho ripescato le foto a dei dolcetti al cocco che avevo fatto a suo tempo, senza aver mai avuto modo e tempo di scriverci un post.

Quante volte capita di dover utilizzare solo i tuorli, sprecando così albumi su albumi che finiscono tristi e sconsolati nello scarico del lavello in cucina? E quante volte, per non buttare i suddetti bianchi, ci si ritrova a cucinare meringhe su meringhe in un tripudio di dolce cicciosità zuccherina che manco la migliore mise di Antonellina Clerici ai tempi d'oro del Festival di Sanremo? Ecco, a me le meringhe proprio non piacciono e sono sempre alla ricerca di una qualche ricettina valida per riutilizzare gli albumi avanzati. Perché anche buttare il cibo, non mi piace. Diverso tempo fa ho scovato questa, velocissima, di biscottini morbidi al cocco, e da allora è tra le mie preferite tanto che ora ho quasi il problema opposto, cioè che non so che farmene dei tuorli divisi dagli albumi usati per fare questi dolcetti. Tuuuuuutto regolare, that's me.

Biscottini al cocco

  • 140 gr. di cocco grattugiato (o farina di cocco), 
  • 60 gr. di zucchero, 
  • 3 albumi
Montare poco gli albumi, unire il cocco mescolando delicatamente dal basso verso l'alto e, infine, aggiungere lo zucchero: l'impasto risulterà alquanto morbido e oleoso. Con l'aiuto di un cucchiaino, formare i dolcetti pressando un po' di impasto in stampini di silicone (io in questo caso li ho fatti in quelli delle madeleine); livellare bene la superficie, dopodiché infornare a 180° finché il bordo non diventa dorato. Una volta cotti, lasciar riposare per qualche minuto i biscottini dopodiché sformarli con delicatezza e farli raffreddare completamente su una gratella. Volendo, si possono decorare con cioccolato fuso fondente o bianco, lasciandoli poi ancora un po' all'aria per consentire la solidificazione della decorazione.


Nessun commento: