martedì 2 aprile 2013

Baci di dama... pasquali

Qualche giorno fa avevo preannunciato un post con esperimento annesso, legato alla caccavella che avevo descritto qui. La mia idea pasquale era fare una specie di baci di dama, ma alla nocciola, formando i biscotti invece che con le classiche "palline" con le "mezze uova" ricavate dagli stampini in silicone. Il risultato, però, non è stato dei migliori e l'errore è solo mio: ho messo troppa pasta in ogni formina, con un conseguente risultato... ESPLOSIVO!

Laddove, cioè, i biscottini non sono implosi su se stessi (a causa del poco spazio per far crescere la pasta), le metà uova che sono riuscita a recuperare integre erano come noci: decisamente troppo grandi per un boccone. Senza considerare che, in cottura, si sono persi tutti i motivi decorativi delle formine. Esperimento non proprio riuscito, dunque.

In compenso, però, visto che avevo fatto impasto in quantità, ho preparato anche i baci di dama "normali": anche in questo caso ho ecceduto con le misure, quindi mi son venuti un po' più grandi dei biscottini tradizionali, ma almeno addentabili con facilità! Anche perché, onestamente, il sapore è di quelli che ti fanno sciogliere il cuore. Insomma, possiamo dire che in quanto a creatività sto messa abbastanza bene... è sul senso della misura che devo lavorare un po'!

Baci di dama alle nocciole*

  • 100 gr di nocciole
  • 100 gr di zucchero
  • 100 gr di farina
  • 1 tuorlo
  • 50 gr di cioccolato fondente
Tritare le nocciole finemente, fino a ridurle a farina, quindi unirle allo zucchero. Aggiungere il resto degli ingredienti (escluso il cioccolato) e impastare fino a ottenere un composto omogeneo. Formare tante palline (in numero pari), posizionarle sulla placca da forno foderata di carta oleata schiacchiandole un po' per appiattire la base e cuocerle a 170° per 10-12 minuti. Intanto, sciogliere il cioccolato a bagnomaria. Quando i biscottini saranno cotti e freddi, mettere un cucchiaino di cioccolato fuso sul lato piatto e unirli due a due. Metterli in frigo per un'oretta, in modo da far indurire il cioccolato e quindi incollare i biscottini.


*ricetta rivisitata di quella  Bimby

Nessun commento: