giovedì 18 aprile 2013

DolceCasa sul Garda

Il mese scorso ha compiuto un anno e io manco sapevo esistesse. Ma meglio tardi che mai, comunque. In pratica, ho scoperto che a Desenzano del Garda, accanto allo stabilimento della Cameo, l'azienda ha aperto "DolceCasa", un'esposizione gratuita di tutti i prodotti del marchio con relativa visita guidata a cura dei pasticcieri Cameo.
Da appassionata cuciniera quale sono, non posso considerarmi proprio una consumatrice di preparati per torte, budini in bustina et similia. Anzi, penso di non averne mai comprato uno in vita mia. Credo però che questi prodotti rappresentino un buon compromesso per quelle donne *ma anche uomini e bambini!* che non hanno mai molto tempo da spendere ai fornelli ma che, ogni tanto, hanno voglia di cimentarsi in un dolce, senza essere pasticciere nate (che poi, non lo sono manco io quindi...). E comunque, a dirla tutta, io d'inverno mi faccio scorpacciate di pizze surgelate e cioccolata in tazza.

Tornando a "DolceCasa", a giudicare da quel che ho letto trovo interessante il percorso offerto dalla Cameo: il tour parte con la storia dell'azienda, prosegue nella grande cucina attrezzata dove i visitatori possono "mettere le mani in pasta"e si conclude - ça va sans dire - con l'esposizione di tutti i prodotti Cameo e la relativa possibilità di acquisto.  Una buona idea per aprire le porte al cliente, coccolarlo e fidelizzarlo, insomma. A quanto pare, tra luglio e dicembre scorsi lo spazio interattivo ha ospitato un migliaio di visitatori, che hanno partecipato a corsi e dimostrazioni organizzati per tematiche (e io dov'ero?!): per esempio, i prossimi appuntamenti saranno all'insegna della Festa della mamma e dell'Estate.

Ma la cosa veramente bella, a mio avviso, è che "DolceCasa" è aperta anche ai bambini. Ecco, penso che far spingattare i piccoli in cucina sia un modo sano per farli giocare; e poi vederli così concentrati, impiastricciati e sorridenti mi fanno davvero tenerezza... sarà perché mi ricordano me, quando giocavo con le pentoline o vendevo in cortile le tortine fatte con il DolceForno.




Quindi ho deciso: appena riesco, faccio volentieri un salto a Desenzano, tanto basta prenotare al numero verde (800-829170) o attraverso il sito.  E magari da lì mi allungo pure a Gardaland, che rimane un altro dei miei posti cult, pur essendo ormai decisamente cresciutella...

ciao, io sono il dottor August Oetker, 
il farmacista tedesco che nell'800 ha inventato il lievito in bustina! 

2 commenti:

Greta Giordano ha detto...

Ciao, complimenti per il blog, sono diventata tua follower.. Se ti va di passare da me sei la benvenuta...
E' molto interessante questo post ...:)

Laurella ha detto...

grazie Greta! certo che passo ;-)