lunedì 27 gennaio 2014

Un maxi cioccolatino per colazione

Come ho detto già altre volte in questa sede, la colazione per me non solo è forse il pasto preferito della giornata, ma rappresenta anche un momento davvero irrinunciabile. Perciò, pensare ogni settimana a un dolce diverso da mangiare a colazione mi diverte, mi appassiona e stimola moltissimo la mia creatività.

Questa settimana la faccio breve: voglio condividere con voi un esperimento che ho fatto e che, devo ammettere, mi ha dato una certa soddisfazione. Sono partita da un semplice dato di fatto: quando il freddo è così pungente e la mattina presto, che fuori è ancora buio, si fa così fatica a carburare, l'energia e la carica che ti danno il cioccolato e la frutta secca sono impareggiabili. Se poi ci si aggiunge anche quel tocco di scioglievolezza dato dal retrogusto di caramello, il mix è sublime.

Così, ho pensato di modificare leggermente la ricetta della torta al cioccolato di Nonna Papera - quella di Anna Moroni- diminuendo un po' il cioccolato fondente e lo zucchero e aggiungendo due ingredienti per cui ho un certo debole: i pistacchi e le Carambar, le caramelle francesi al caramello di cui parlo anche qui. Il risultato? Una torta soffice e saporita che (anche ripensando a ciò che ho scritto qualche riga sopra!) è una specie di cioccolatino gigante, a metà tra il Pocket Coffee e il Lindor ;-)

Torta al cioccolato e mou
  • 100 ml. latte
  • 100 gr. burro
  • 80 gr. zucchero
  • 200 gr. cioccolato fondente a pezzi
  • 10 caramelle al caramello Carambar
  • 200 gr. farina
  • 1 b. lievito
  • 4 uova sbattute
  • 1 manciata di pistacchi sgusciati non salati né tostati
  • zucchero a velo

Fondere a bagnomaria il cioccolato tritato grossolanamente e metterlo da parte. Mettere sul fuoco, in un altro tegame, latte e panna e farvi sciogliere dentro le caramelle al mou. Unire anche lo zucchero, mescolare accuratamente per farlo amalgamare quindi spegnere la fiamma e aspettare che intiepidisca. A questo punto, trasferire il composto al caramello in una terrina e cominciare a incorporare le uova sbattute, alternandole poco per volta alla farina setacciata con il lievito. Amalgamare anche il cioccolato fuso e, infine, i pistacchi tritati grossolanamente. Infornare per 35 minuti circa a 180°. Spolverare di zucchero a velo quando la torta sarà fredda.




1 commento:

saporidi sardegna ha detto...

Questa torta è stupenda, chissà che bontà..
Nuova fallower
Passa nel mio blog e partecipa al mio contest
http://casa-dolcecasa.blogspot.it/2014/01/fai-conoscere-il-tuo-blog.html