lunedì 17 marzo 2014

Ho comprato la caccavella #12: la frusta elettrica per salsine

Nella mia cucina si trovano davvero gli aggeggi più strani. E la cosa bella è che spesso sono regali di chi, come me, è appassionato cuciniere oppure conosce bene la mia mania per gli utensili più svariati.

In questo caso, la caccavella arriva dalla Liguria, o meglio da Edy di Coquinaria, che tempo fa mi fece recapitare tramite la Mutter uno strano marchingegno che aveva tutta l'aria di un polipetto elettrico. In realtà, si tratta di una frusta automatica: munita di tre "piedini", se posizionata al centro di un tegamino dove si vuol cuocere la crema, la besciamella o qualsiasi altra salsa che necessita un mescolamento continuo, lavora al posto tuo e della cara, vecchia frusta a mano. Funziona a batterie, naturalmente è resistente al calore e ha i gommini lavabili in lavastoviglie.

Io, a essere onesti, non la usa spesso perché avendo il Bimby destino il più delle volte a lui questo genere di mansioni. Però, per chi non ce l'ha per esempio, è un ottimo "aiuto cucina"! Tra l'altro, vi segnalo che è attualmente disponibile anche su D-Mail.

Numero di volte utilizzato finora: TRE
Consigliato da 1 a 10: 7


2 commenti:

sississima ha detto...

mai visto un aggeggio simile, forte però! Un abbraccio SILVIA

Anonimo ha detto...

Lauretta che bel blog!con tantissimi spunti "creativi"!a presto qui e altrove :*
laEle