venerdì 7 novembre 2014

Ho comprato la caccavella #14: la spatola professionale

Flessibile, pratica, lunga quanto basta e larga il giusto. Quando l'ho vista, lì appesa tra le tante caccavelle del reparto dolci del Kasanova vicino al mio ufficio, non ho saputo proprio resistere. Non ho potuto fare a meno di comprarla nonostante io non sia esattamente la regina delle torte decorate. Sono quindi uscita dal negozio con un sorriso a 32 denti e il portafogli alleggerito quel tanto da ricordarmi che il mio entusiasmo mi porterà alla rovina.

Comunque sia, per la modica cifra di (non ve lo dico, perché l'ho pagata davvero troppo!), finalmente adesso anch'io ho la mia spatola professionale per dolci. Per spalmare glasse burrose, soffice panna montata, coperture al cioccolato or whatever. Il bello è che da quando l'ho comprata, l'ho usata una sola volta… ma è stata una goduria unica, ve lo assicuro. Anzi, sai che c'è? Mi è venuta voglia di preparare un dolce tanto sporcelloso quanto esteticamente bello. O almeno un po' più bello di quando ho voluto preparare la torta di compleanno alla mia amichetta G, secoli fa. Quando cioè non avevo ancora la superspatola. E quindi non ero ancora la supereroina dai superpoteriglassanti.

Numero di volte utilizzato finora: UNA
Consigliato da 1 a 10: 8 + (il + perché ho scoperto che al Carrefour la trovate a un terzo del prezzo)


1 commento:

Chiara ha detto...

Uhh amo questo tipo di spatola !!! Io non riuscirei a vivere senza ;) ... Baci