mercoledì 10 febbraio 2016

Challenge #07: cucinare senza niente


Una cucina senza glutine, senza lattosio, senza uova. In pratica, una cucina senza niente. Per una dallo stomaco di ferro come me, che digerisce tutto e che non ha mai avuto un solo problema alimentare, condurre una dieta priva di questi alimenti è praticamente impensabile. Se poi ci mettete il fattore *limitazione*, che pesa come un macigno sul cuore di una che spadella per passione e distrazione, pure l'effetto anti-stress della cucina si vanifica in tempo zero.

Ma c'è un MA.
Anzi una A.

La A di Amore, che quando è così forte e sconfinato ti fa fare ogni genere di pazzia. Tipo quella di bandire dalla tua tavola per 45 giorni di seguito il glutine, il lattosio e le uova perché il tuo Lui per un po' dovrà farne a meno.

E così eccomi qua, a scrivere una specie di "ricettario di bordo", un diario nel diario in cui ogni giorno, per un mese e mezzo, racconterò che cosa sono riuscita a mettere nel piatto di Girogiò senza intossicarlo.

#senzaniente - Giorno 1

Riso integrale con broccoli, tonno e alici
  • 1 bicchiere colmo di riso integrale
  • 1 broccolo
  • 3 alici sott'olio
  • 1 scatoletta di tonno sott'olio da 160 g
  • 1 spicchio d'aglio
  • olio
  • peperoncino frantumato
  • 3 cucchiai di pinoli
Per prima cosa mettere a bollire abbondante acqua salata e lessare il riso integrale. Rassegnatevi: questa qualità di riso necessita di moltissimo tempo per cuocere, quindi ci vorranno almeno 40-50 minuti prima che risulti tenero.

Intanto, pulire il broccolo, dividerlo in cimette e sbollentarlo in acqua salata con l'aggiunta di uno spicchio d'aglio. Far sciogliere in padella le alici con 2 cucchiai d'olio e il peperoncino, quindi unire i broccoli scolati e saltarli a fiamma vivace per un paio di minuti. Aggiungere anche il tonno sgocciolato e sbriciolato e far cuocere altri 2 minuti. A parte, tostare in un padellino i pinoli e metterli da parte.
Quando il riso sarà cotto, scolarlo bene e versarlo in padella. Mescolare bene per insaporire il tutto, unire anche i pinoli, spegnere la fiamma e aggiungere un altro filo di olio a crudo.